Professioni e Formazione

Dyslexia@work: inserimento dei giovani con DSA nel mondo del lavoro

Dyslexia@work: al via il progetto per l’inserimento dei giovani con DSA nel mondo del lavoro.

Un progetto volto a superare le difficoltà che i ragazzi con DSA (disturbi specifici dell’apprendimento) possono incontrare in ambito lavorativo: dalla scelta della professione da intraprendere al potenziale percorso di crescita interno all’azienda.

Il progetto

Articolato in più fasi, il progetto si rivolge ai giovani aspiranti lavoratori, fra i 16 e i 30 anni, che hanno concluso o stanno concludendo il percorso di studi (diploma o laurea) e che siano al primo inserimento o in una fase di formazione, qualificazione e cambiamento professionale.

Per prima cosa, sono previsti incontri di informazione sul tema “DSA e lavoro” presso cinque sezioni AID ubicate in altrettante città italiane.

Sono previste poi due ulteriori fasi, costituite da un corso di orientamento di cinque ore e tre colloqui.

Gli incontri

Il primo incontro di informazione si terrà a Reggio Emilia, il 10 novembre.

Seguiranno poi:

  • Catania il 14 novembre;
  • Cosenza il 21 novembre;
  • Verona il 29 novembre;
  • infine, Chieti, il 24 gennaio.

In questi incontri saranno indagati i temi relativi all’evoluzione dei disturbi specifici dell’apprendimento nell’età adulta, i punti di forza e di debolezza e gli ostacoli nella ricerca, nella selezione e nella crescita professionale.

Saranno ammessi un massimo di 30 persone, soci AID e non, prevalentemente giovani DSA.

Alcuni posti saranno anche riservati a genitori e rappresentanti del mondo delle aziende, quali addetti alle risorse umane, agenzie selezione personale, etc.

I successivi due livelli, il corso di orientamento e i colloqui di career counseling saranno, invece, esclusivamente dedicati a 16 tra i giovani selezionati fra tutti gli iscritti ai 5 incontri informativi di 1° livello.

Date e sedi

Le date e le sedi del corso di orientamento e dei colloqui di career counseling verranno comunicati in una fase successiva ai soli partecipanti.

Questo il li link per informazioni e per iscriversi agli eventi locali online

AID: Associazione Italiana Dislessia

AID Associazione Italiana Dislessia nasce con la volontà di fare crescere la consapevolezza e la sensibilità verso il disturbo della dislessia evolutiva, che in Italia si stima riguardi circa 2.000.000 persone.

L’Associazione conta oltre 18.000 soci e 98 sezioni attive distribuite su tutto il territorio nazionale.

AID lavora per approfondire la conoscenza dei DSA e promuovere la ricerca, accrescere gli strumenti e migliorare le metodologie nella scuola, affrontare e risolvere le problematiche sociali legate ai DSA.

L’Associazione è aperta ai genitori e familiari di bambini dislessici, ai dislessici adulti, agli insegnanti e ai tecnici (logopedisti, psicologi, medici).

FID: Fondazione Italiana Dislessia

FID – Fondazione Italiana Dislessia – è un’organizzazione non profit.

La Fondazione opera per supportare lo sviluppo della ricerca, validare e premiare nuove metodologie, strumenti, applicazioni e buone pratiche.

Affinché ogni individuo che si trovi ad affrontare le difficoltà legate ai disturbi specifici dell’apprendimento possa essere adeguatamente supportato.

La Ricerca si svolge in partnership con Dipartimenti di Ricerca degli Atenei Universitari.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close