Master e Università

Wing4students, imparare l’inglese come in un videogame

premiati a Milano i vincitori della V edizione

Wing4students, Imparare l’inglese divertendosi e sfidando altri universitari o laureati under 28 in un concorso a premi nazionale.

Sabato 18 maggio si è chiusa con una partecipazione da record la quinta edizione di Wing4students, l’iniziativa gratuita organizzata da Easy in collaborazione con il Gruppo Unipol in qualità di sponsor.

I partecipanti

Oltre 2 mila i giovani partecipanti, provenienti dagli atenei di tutta Italia, il doppio rispetto all’edizione precedente.

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Milano.

Il programma

Ritrovo alle ore 10.30 in piazza Duomo, con un tour guidato in centro città dalle terrazze del Duomo al Castello Sforzesco con destinazione l’Acquario di Milano.

Qui, dopo un lunch buffet, si sono svolte le premiazioni dei primi 50 classificati.

La cerimonia

Alla cerimonia sono intervenuti:

  • Antonio Lasi, amministratore unico Easy e organizzatore Wing4students;
  • Gianmaria Restelli, responsabile comunicazione esterna del Gruppo Unipol.

Sono intervenuti inoltre alcuni ospiti con racconti e testimonianze:

  • Gaetano Giannetto, presidente di Epipoli Group,
  • il prof. Luca Pesenti dell’Università Cattolica,
  • Pietro Pensa sindaco di Esino Lario organizzatore di Wikimania 2016 e iniziatore del “Metodo Esino”Al,
  • berto Zambolin amministratore di Message Group e consigliere di Quinto Ampliamento.

La competizione

Iniziata lo scorso 1 febbraio con un test di ingresso adattivo online, la competizione si è sviluppata in tre mesi di studio individuale con sessioni quindicinali con tutor, per terminare poi il 30 aprile.

Le modalità di classificazione

I criteri di classificazione si fondano sull’impegno e l’efficacia con cui si sfrutta questa opportunità, indicata da algoritmi del software che in modo oggettivo determinano il punteggio di studio.

Ogni mese hanno superato la selezione, passando alla fase successiva, solo due terzi dei partecipanti.

Gli atenei più rappresentati

Le università più rappresentate in questa edizione sono state quelle di Perugia (291 iscritti), Napoli L’Orientale (227), e Cagliari (216).

Le classifiche e i premi

I primi tre studenti classificati sono

  • Clarissa Maldera dell’Università di Bari “Aldo Moro”,
  • Francesco Lonis dell’Università di Cagliari,
  • Camilla Cova dell’Università di Milano

che si sono aggiudicati rispettivamente 500, 400 e 350 euro, su un montepremi totale di oltre 12 mila euro che premia in denaro i classificati fino alla cinquantesima posizione.

Inoltre, i primi cento partecipanti alla premiazione, hanno ottenuto il diploma con il livello di studio raggiunto e anche un biglietto e una tenda per l’accesso e il pernottamento gratuito a Campus Party 2019, evento di risonanza mondiale sul tema dell’innovazione tecnologica e partner di Wing4students.

Non è tutto, perché i premiati dal sesto al ventesimo hanno vinto anche un corso trimestrale DynEd che consente loro di continuare il percorso migliorando ulteriormente la conoscenza dell’inglese.

Infine, i primi cinque classificati hanno ricevuto in premio anche l’innovativo NEO, corso DynEd di ultima generazione con certificazione garantita!

Il vantaggio di questa iniziativa?

Partecipare a una sfida nazionale appassionante nella quale confrontarsi con i coetanei e migliorare significativamente il proprio inglese preparandosi a spiccare il volo verso il futuro.

Vai al sito

Per maggiori informazioni contattare l’organizzazione via mail (antonio.lasi@e-asy.it) o al numero di telefono 02-87068225.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close